7 marzo 2022

Coppia

Crisi di coppia: 5 modi per superarla

Come riconoscere una crisi di coppia? Come fare a capire se sono dentro una crisi di coppia? Come superare una crisi di coppia? Se vi state facendo adesso questo tipo di domande, allora siete nel posto giusto!

 

Quando un rapporto è in crisi? I sintomi della crisi di coppia

 

I segnali di una crisi di coppia tuttavia non sono difficili da cogliere e, se stai leggendo questo articolo, forse ti ritroverai facilmente in almeno uno di questi:

  • eccesso di critica da parte o verso il partner che, di solito, si manifesta anche con frasi come “non sei più lo stesso” o “sei egoista”. Queste affermazioni esternalizzano un disagio poco costruttivo in quanto non sono focalizzate su situazioni specifiche da affrontare, ma sulla persona. La ripetizione costante e continuativa di queste affermazioni, inoltre, finisce per logorare ed indebolire la coppia.
  • Assenza di dialogo, ovvero mancanza di comunicazione con il nostro partner surrogata da comunicazione con altri anche attraverso social e con finalità di evasione dalla realtà di coppia. Ciò si esaspera quando il partner si “chiama fuori” dalla relazione e non è interessato a quanto accade nella coppia. Questo crea un muro di dialogo tra i partner, dove le richieste di chiarimenti vengono bloccate.
  • Mancanza di interesse per il nostro partner e mancanza di contatto fisico; ciò avviene quando non ci importa più cosa fa il nostro partner, quando ci distraiamo quando parla o viceversa non ci si sente ascoltati. Può anche succedere di non riuscire più a suscitare interesse fisico nel partner o di non avere più interesse verso di lui, data l'assenza di affinità ed intimità mentale.
  • Disprezzo nei confronti del partner. Le emozioni prevalenti verso il nostro partner sono rabbia, tristezza o delusione per i suoi comportamenti o per il suo modo di essere o di fare. Comportamenti altezzosi e di superiorità, denigrazione e sarcasmo, sono atteggiamenti che rovinano la relazione, logorando mente e corpo di chi vive sotto gli attacchi personali.

 

E’ normale essere in crisi di coppia con il partner? Il ciclo di vita di una relazione

 

Tutti ricordiamo i periodi della vita in cui siamo stati innamorati; ed ancora di più se la persona amata a cui pensiamo è il compagn* con cui abbiamo progettato assieme un percorso di vita. I momenti iniziali della relazione con il nostro partner, in cui era impossibile pensare ad altro che a lui/ lei, in cui volevamo passare ogni secondo della nostra vita con lui/ lei in modo simbiotico ed in cui il sesso era frequente ed eccitante, corrispondono alla fase dell’innamoramento all’interno di una relazione di coppia.

L’innamoramento è una fase iniziale di una relazione. Tuttavia, dura solo pochi mesi. Infatti, una relazione di coppia è fatte di tante fasi successive all’innamoramento in cui i partner maturano e intensificano una corrispondenza sentimentale basata su affinità mentali e caratteriali oltre che sull’attrazione. In questa fase le persone solitamente si conoscono meglio andando oltre aspetti che in precedenza erano rimasti in superficie come il set di valori, le motivazioni, le passioni e le sensibilità.

Molte relazioni vanno in crisi proprio in questa fase perché si scopre che non esiste un'affinità con il proprio partner e per questo ci si lascia. Le relazioni che proseguono anche sulla base di una conoscenza maggiormente approfondita sono solite “normalizzarsi” e rafforzarsi proprio perché si trovano nel partner gli stessi valori ed è in questa fase che generalmente si inizia a progettare un percorso di vita comune.

E’ proprio in queste fasi che possono avvenire delle crisi di coppia che sono una tappa obbligata nell’evoluzione di un rapporto, ed esserne consapevoli permette di affrontare in modo sano e lucido un periodo di vita delicato. La buona notizia è che queste crisi spesso aiutano a rafforzare la coppia.

crisi di coppia e problemi di comunicazione

 

Perché la coppia va in crisi? Le ragioni della crisi di coppia

 

Perché la coppia va in crisi? E’ una domanda davvero difficile ma, come abbiamo visto, nella maggior parte dei casi, la causa è dovuta ad un elemento di discontinuità nella vita della coppia o del singolo partner, come:

  • cambiamenti nella vita del partner nel caso in cui cambi lavoro, colga delle opportunità di studio o lavoro all’estero e la coppia sia costretta a passare del tempo lontana o esposta a nuovi stimoli. Sono questi i casi in cui uno dei due partner ha una crescita personale maggiormente accelerata rispetto all’altra che ne fa evolvere gusti, passioni e priorità e spesso crea una frattura nella coppia.
  • Convivenza o matrimonio sono le occasioni tipiche in cui i partner si mostrano nella loro quotidianità e si espongono definitivamente presentandosi per quello che effettivamente sono, mostrando senza filtri tutti i lati del loro carattere e della loro personalità. Inoltre, è frequente che ci si “rilassi” e si diano meno attenzioni alla vita della coppia. Ciò può anche portare ad un vero e proprio spegnimento della passione e dell’interesse mentale e fisico nei confronti del partner.
  • La nascita di un figlio segna definitivamente il cambiamento della vita di un individuo così come di una coppia che è costretta a cambiare stile di vita, ritmi e priorità. In questi casi è possibile che non si dedichi più il giusto tempo alla vita di coppia creando ed ampliando nel tempo una distanza ed un irrigidimento tra i componenti della coppia.

 

5 modi per superare una crisi di coppia

 

Quando la coppia è in crisi, non bisogna preoccuparsi subito in modo eccessivo. E’ infatti necessario saper accettare questo momento, e affrontare l'argomento con il partner. In ogni crisi, per converso, esiste anche un’opportunità di cambiamento che va affrontata.

La crisi è infatti un cambio di direzione, la fine di una fase e l’inizio di un nuovo momento ma non necessariamente la fine della storia; anzi potrebbe essere proprio il segnale che uno dei due partner è pronto per evolvere e passare ad una fase più matura, magari scandita dall’avvio di una convivenza, di un matrimonio o della ricerca di un figlio. Tenere duro e superare una crisi di coppia, vuol dire rafforzare una relazione per gli anni a venire.

Esistono 5 modi validi per superare una crisi di coppia:

  1. affrontare la disillusione, ossia la delusione legata al fatto che la persona amata ha dei difetti e non sempre riesce ad accontentarci; diventa quindi importante ridimensionare le aspettative irrealistiche, che magari ci siamo costruiti autonomamente, e sviluppare un atteggiamento tollerante e flessibile, in cui anziché concentrarsi solo sugli aspetti negativi della relazione, vengano anche valorizzati quelli positivi.
  2. Riattivare un canale di comunicazione, la crisi di coppia non si risolverà da sola perché l’accumulo di tensioni porta inevitabilmente la coppia ad allontanarsi. Ai primi segnali di difficoltà, o quanto prima, prendetevi dei momenti di confronto per dire al vostro partner come vi sentite in modo schietto e fate altrettanto predisponendovi all’ascolto.
  3. Prendere degli spazi per voi stessi e rispettare gli spazi del vostro partner, una coppia “sana” infatti alterna momenti vissuti assieme, a momenti vissuti da “singoli” chiedendo il rispetto degli spazi personali. Solo stando bene con noi stessi possiamo stare bene anche con il nostro partner e con gli altri.
  4. Non mettere in secondo piano la sessualità, le difficoltà in camera da letto sono spesso (ma non sempre) il preambolo per arrivare a uno scontro o a un allontanamento. Prestate attenzione se manca passionalità o viene relegata a un momento d'incontro molto diluito nel tempo; se ciò avvenisse attivatevi per mantenere viva la passione anche attraverso giochi di coppia e stimoli di altro genere.
  5. Evitare la tossicità. Le coppie tossiche son quelle in cui uno dei due partner tende a prevaricare sull'altro poich in possesso di una personalità più forte e decisa; in questi casi il rapporto di coppia si sposta sulla dicotomia “vittima-carnefice”. Vivere la coppia su un piano tossico distorce il modo sano di vivere la relazione, focalizzando tutto sulla prevaricazione costante della parte debole. Nel caso il rapporto “vittima-carnefice” superasse l’ambito mentale per passare a quello fisico chiedete immediatamente aiuto a chi vi stà attorno o alle autorità.

In ogni caso è davvero fondamentale non fare “finta di niente” e non sottovalutare la situazione che si sta attraversando quando si è in crisi di coppia. Riconoscere l’esistenza di un problema, non vuol dire la fine di un rapporto ma può voler dire semplicemente che la relazione è entrata in una nuova fase che potrebbe anche rafforzare la coppia, se viene approcciata per tempo e anche con l’aiuto di un professionista.

Chiedi il parere di uno specialista.
Con yealthy è incredibilmente semplice ed economico.

Tutti ci informiamo, soprattutto quando si tratta della nostra salute. Con yealthy trovi le risposte giuste, quelle che ti può dare un professionista e che tengono conto della tua situazione.